I.R.S. partecipa al progetto SAFE PLACE: strumenti più efficaci per il controllo del Covid-19

I.R.S. partecipa al progetto SAFE PLACE: strumenti più efficaci per il controllo del Covid-19

Il controllo del Covid-19 si articola in un ampio insieme di funzionalità e servizi come il monitoraggio degli assembramenti, il controllo degli accessi, l’areazione degli ambienti chiusi e la sanitizzazione di oggetti e spazi. Attualmente, ognuno di questi ambiti offre soluzioni commerciali indipendenti, mirato al servizio specifico e non ottimizzate per il caso specifico del Covid-19.

L’obiettivo di SAFE PLACE è sviluppare strumenti più efficaci per il controllo del Covid-19. Attualmente le funzioni quali monitoraggio degli assembramenti, il controllo degli accessi, l’areazione degli ambienti chiusi e la sanitizzazione di oggetti e spazi non sono integrate, SAFE PLACE migliorerà queste funzioni e consentirà un’integrazione semplice tra questi dispositivi per moltiplicarne gli effetti positivi e l’efficacia assoluta. Lo sviluppo si articolerà in tre direzioni:

  • Controllo degli assembramenti: si svilupperanno algoritmi più efficienti di analisi video e radar per il conteggio delle persone e la verifica dell’uso dei DPI. L’interconnessione di tali dispositivi con varchi intelligenti permetteranno di automatizzare il controllo d’accesso in base al livello di assembramento dei locali, alle condizioni dell’individuo (uso DPI, temperatura corporea, etc).
  • Sanitizzazione: lo sviluppo di sistemi di climatizzazione, filtrazione, ricambio aria e sanitizzazione avanzati e innovativi, integrati con sensori ambientali renderà possibile realizzare sistemi di controllo della qualità dell’aria automatizzati ed energeticamente efficienti
  • Confort: le soluzioni Human-Centric Lighting sviluppate risulteranno utili ad alleviare lo stress di persone costrette a isolamento domestico od ospedaliero, offrendo un ambiente più confortevole con una luce naturale che meglio accompagna i bioritmi della persona. L’applicazione SAFE TALK allevierà il disagio dell’isolamento fisico agevolando la comunicazione di persone con fragilità con i propri cari. L’interconnessione di dispositivi eterogenei per il monitoraggio e il controllo degli accessi, della climatizzazione, dell’illuminazione e della sanitizzazione di aria, ambienti e oggetti tramite un nodo accentratore permetterà non solo il controllo remoto e la gestione ottimizzata delle singole funzionalità, ma anche lo sviluppo di servizi integrati e avanzati.

SAFE PLACE vuole quindi offrire per la prima volta sul mercato una soluzione modulare, che permetta di combinare più servizi per la prevenzione al Covid-19 in modo sinergico, in base alle esigenze specifiche dei vari casi d’uso, coniugando le diverse soluzione tecnologiche e i modelli di business delle aziende coinvolte.

Il progetto prevede un costo complessivo di 2.999.480 €  e un costo per IRS di 50.011,25 € .
Intervento realizzato avvalendosi del finanziamento POR – Obiettivo “Incremento dell’attività di innovazione delle imprese” Parte FESR fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020
ASSE: ASSE 1 “Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione”
AZIONE: Azione 1.1.4- Bando per il sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi